lunedì 23 gennaio 2012

Una nuova vita

Sono diversi anni che non scrivo su questo blog e di cose nel frattempo ne sono successe nella mia vita, ma tante sono rimaste uguali se non peggiorate.
Noi omosessuali, nel frattempo, non abbiamo acquisito alcun diritto che ci riconosca come coppia, che ci dia dignità in questa società incivile e omofobica o che ci tuteli.
Ma oggi voglio parlarlare di come si vive alla fine di una lunga relazione con relativa convivenza.
Dopo aver cercato di superare il tradimento della mia compagna per non veder andare in fumo 5 anni della mia vita, dopo aver tentato di ricostruire ciò che si era spezzato, dopo che mi sono umiliata abbastanza, ho trovato la forza di dirle di andarsene a fare in culo: se non hai capito in 4 mesi se ci fosse ancora amore per me significa che non mi ami più e quindi puoi anche andartene.
Il difficile viene dopo... Devo ricominciare a vivere da sola, a non sentire più la presenza di una persona accanto, abituarti ad andare a letto e non essere abbracciata, coccolata. Convivere con una solitudine della quale avevo perso l'abitudine.
Non ho problemi economici e sto pagando un mutuo ventennale per la casa che abbiamo scelto e acquistato insieme. Mi sento sola nel mio bel castello vuoto.
E' difficile non chiudersi agli amici, rintanarsi nella propria casa a non far nulla, devo trovare la forza di ricominciare, rimmettermi in sesto e andare avanti. Speriamo di farcela.
video

Nessun commento:

Google